Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

Blog

In linea dopo la quarantena: come?

Rimettiamoci in linea dopo la quarantena. Ma come?!

Questo periodo e’ stato MASSICCIO, PESANTE, INFINITO, NOIOSO, TRISTE un po’ per tutti e, spesso il cibo e’ stato di conforto. 

In piu’ la mancanza di attivita’ fisica ha sicuramente contribuito ad una “lievitazione” dei nostri kg. 

Quindi, oggi cercheremo di tirare un po’ le somme per affrontare con un bel sorriso questa “fase 2”. 

Ragazzi/e non e’ una cosa grave se avete preso qualche kg in questo periodo, ma e’ assai piu’ importante la vostra reazione ora, il fatto di andare avanti e ricominciare a vivere. Questo sicuramente vi portera’ un beneficio anche in termini di massa. 🖖

In linea dopo la quarantena: come?

In linea dopo la quarantena: come?

Ve lo giuro…dai cominciamo! 😜

In linea dopo la quarantena: come? Compito 1.

Come vi dicevo sopra, il vostro morale ora e’ importantissimo. La felicita’ non si accende come una lampadina, ma dobbiamo cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno. Ve lo dice una che non lavora in modo continuativo dalla prima settimana di marzo, quindi, qualcosa ne so pure io.

In linea dopo la quarantena: come?

In linea dopo la quarantena: come?

Il vostro umore ballerino e’ dato dalla situazione appena vissuta, dalla “reclusione”, da Vata   (ansia, paura, timore, incostanza). 

Da oggi in poi promettetevi un sorriso la mattina davanti allo specchio!

“Dove non c’e’ visione l’uomo perisce” 

Vecchio Testamento

Immaginate quello che volete fare durante la giornata o cosa volete raggiungere nel prossimo futuro. Mentre immaginate, prendetevi due minuti per scrivere quello che volete fare e lo rileggete ad alta voce.

In questo momento, probabilmente, vi sentite deboli (non volitivi), perche’ siete disallineati, confusi e stanchi. RITROVIAMO IL NOSTRO CENTRO E LASCIAMO ANDARE QUELLO CHE CI FA STAR MALE. 

In linea dopo la quarantena: come?

In linea dopo la quarantena: come?

In linea dopo la quarantena: come? Compito 2.

Fate attivita’ fisica! Scegliete quello che volete, ma sarebbe meglio all’aria aperta. Prendete le vostre precauzioni, ma uscite e godetevi sole e spazio. 

Vi consiglierei all’inizio di camminare veloce e di non correre se e’ tanto che non lo fate o non lo avete mai fatto. Vi lascio anche il link di un mio precedente articolo sulla camminata, dove studi di diverse universita’ sparse per il mondo assicurano un netto miglioramento non solo fisico, ma anche percettivo/mentale. 

Se avete tempo camminate un’oretta al giorno, vedrete da subito i miglioramenti sul vostro corpo e sull’umore. 

In linea dopo la quarantena: come?

In linea dopo la quarantena: come?

Dopo la camminata e’ necessario lo stretching, perche’ soprattutto ora, potreste trovarvi l’indomani due pezzi di legno al posto delle gambe o la schiena completamente bloccata. FARE, FARE!  

Se siete delle favolose/i professionisti dello sport e benessere potreste aggiungere anche delle lezioni di yoga. Alternate durante la settimana sessioni di cammino a sessioni di yoga, oppure fate passeggiate di circa 10.000 passi e poi un’ora di yoga.

Se volete anche rassodare, recuperate dei pesetti e delle cavigliere e….gli ADDOMINALI, MI RACCOMANDO. 

Sto studiando per voi dei pacchettini irrinunciabili di yoga! Stay tuned! 😂

In linea dopo la quarantena: come? Compito 3.

No ai digiuni prolungati, non vi servano a nulla in questo momento. Infatti, se il vostro metabolismo ora e’ praticamente in letargo, il digiuno lo bloccherebbe per i prossimi 1000 anni. 

 

Noi dobbiamo mangiare regolarmente, ad orari prestabiliti (piu’ o meno), seguendo i “gusti ayurvedici”ed innalzando un po’ il vostro simpa-metabolismo.

Ve ne ho gia’ parlato (dei gusti ayurvedici 😜) in diversi articoli…li trovate QUI  verso la fine. 

Dovreste capire esattamente qual e’ il vostro dosha prevalente in questo periodo e scegliere i gusti di cui cibarvi. 

Mettiamo che voi siate in questi giorni molto nervose/i, sentite sempre un peso sullo stomaco, soffrite magari anche di reflusso, avete qualche sfogo sul viso o sul corpo…e’ possibile che il vostro dosha prevalente sia Pitta, di conseguenza dovreste evitare alcuni gusti e favorirne altri (rileggere articolo indicato sopra please!). 

Sarebbe preferibile una consulenza e non il fai da te in questo caso, perche’ un consulente ayurvedico (tipo me 😇) analizza diversi fattori della vostra vita. PROVARE PER CREDERE! 😊

Compito 4.

Se la primavera ha portato con se’ anche tanta famuccia...tipo ogni sera mangerei il frigorifero, il cioccolato mi chiama dalla credenza, i biscotti sussurrano alle mie orecchie ogni notte….allora vi do una ricettina speciale. 

Predente una radice fresca di zenzero e fatela bollire in circa 1 litro d’acqua per circa 5 minuti. Poi lasciatela in ammollo per un’oretta.

Una volta che l’acqua si e’ raffreddata, aggiungete un limone spremuto.

Bevete un bicchiere di questa bevanda prima dei pasti e la vostra fame piano, piano si plachera’. 

Non esagerate, soprattutto se pensate di essere “Pitta-squilibrati”, perche’ lo zenzero e’ veramente potentissimo. 

Se la fame non si placa aggiungete un bicchiere anche nel pomeriggio e continuate cosi’ per un paio di settimane. 

Poi fate il punto sulla bilancia. 🤓

Compito 5.

Fate degli scrub 2 volte alla settimana, aiutano ad eliminare Kapha, quindi ad abbassare il grasso e l’oleosita’. Se lo faceste a secco con una spazzola o nella doccia prima di bagnarvi sarebbe perfetto. Basta prendere anche solo del sale e strofinarlo sul corpo energicamente.

Allo stesso tempo riattivate la circolazione e favorite i vostri vasi linfatici ad espellere ama (le tossine). 

Altri favolosi alleati sono i fanghi ed i bendaggi che trovate QUI

Direi che anche per oggi e’ tutto! 5 compitini sono gia’ sufficienti! Che la “Forza sia con voi”!

Namaskar! 🙏

Pamela Golin 

Leave a Comment: