Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

Blog

Difficolta' digestive: come sta il tuo "agni"?

Hai difficolta’ a digerire? Senti pesantezza, soffri di reflusso o acidita’ di stomaco? Allora e’ venuto il momento di analizzare un po’ il tuo “agni”.

Dunque…..agni in ayurveda e’ il fuoco digestivo ed in particolare il dosha che lo rappresenta e’ pitta.

Le caratteriste di pitta le avevamo gia’ viste in passato, ma se non le ricordate le trovate qui (pitta) 🤓

Quali sono le funzioni di agni?

Nei testi classici in ayurveda sono descritte le funzioni di agni: digestione, processi termici, ossidazione, trasporto, lucentezza, colorazione della carnagione, sensazione della fame e della sete, salute, longevita’, morbidezza del corpo, entusiasmo, vitalita’, capacita’ di portare a termine il proprio lavoro, energia, coraggio.

Quali sono le cause di alterazione di agni?

Ve le elenco qui di seguito e poi mi faro’ aiutare da Fred 😂 per spiegarvi meglio: digiuno, poco o troppo cibo, indigestione, cibo ricco di ama (tossine), cibi freddi, cibi non adatti alla persona, vomito, dissenteria, svenimento, spossatezza, estrema magrezza, obesita’, mancato adattamento al luogo ed alla stagione, soppressione degli stimoli naturali (urinare, defecare, ecc..ecc..).

Mettiamo Fred e le sue abitudini….

Per farvi comprendere meglio prendero’ ad esempio una giornata tipo del nostro amico Fred. Lo avevamo gia’ incontrato in passato, parlando dello psoas. Dovete capire che il povero Fred non ha vita facile ultimamente. A parte Wilma che gli sta addosso per fare la spesa, anche al lavoro non se la passa bene. 😱

Fred e’ un tipo placido di suo, un po’ cicciottino, non gli e’ mai interessato molto lo sport, pero’ per fare felice Wilma ha sempre fatto qualcosina. 🙄

Fred ha una carnagione scura, non si scotta al sole, ha avuto sempre problemi di peso, tende sempre ad accumularne e mai a perderne. Mangia con tanto appetito, ma spesso mangia piu’ di quello che dovrebbe, e’ molto attaccato alle sue cose, logico, accondiscendente (anche troppo alle volte!) e con una salute di ferro.

Giornata tipo con Fred

Fred la mattina fa una colazione abbondante, si sveglia all’ultimo momento perche’ ama dormire, arrivato in ufficio fa uno spuntino e si mette al lavoro.

Lavora perche’ deve, ultimamente non gli piace piu’ il suo lavoro e neppure il suo ufficio. Comincia a non sopportare piu’ il suo capo, vorrebbe tanto partire e lasciare la sua citta’, ma resta e trattiene per se’ i suoi veri sentimenti.

A pranzo prende la macchina e va al ristorante a mangiare, buttando via le verdurine che gli ha preparato Wilma con tanto amore. 🙈 Mmmmm se lo sapesse Wilma!

Mangia con tanta ingordigia che alla fine del pasto si sente veramente appesantito e con una voglia irrefrenabile di dormire, ma non puo’ ed allora torna danti al suo pc.

La pesantezza non lo abbandona per tutto il pomeriggio, quando finalmente arriva il momento di lasciare la sua postazione.

Prende l’auto, guida fino a casa e cena, anche se ha quasi la nausea.

Difficolta’ digestive: come sta il tuo “agni”?

Quali sono gli errori di Fred?

Fred e’ un tipetto kapha, forse lo avevate individuato ormai!

Non fa sport, vive una vita sedentaria, mangia troppo e male, non ama particolarmente la sua vita, il suo lavoro, e’ ozioso, poco propositivo e troppo, troppo accondiscendente. Il suo agni in questo caso sara’ molto lento, perche’ appesantito dal troppo cibo ingerito, dallo scarso movimento.

In ayurveda un fuoco digestivo debole come quello di Fred e’ chiamato mandagni. Le problematiche di questo tipo di agni riguardano appunto una digestione molto lenta e faticosa, nausea, difficolta’ respiratorie, salivazione eccessiva, muco, pesantezza dell’addome e della testa, debolezza del corpo.

Come possiamo curare l’agni di Fred?

Fred dovrebbe ascoltare un po’ piu’ Wilma (come sempre le donne sono molto piu’ sagge 😂): mangiare sano, cambiare stile di vita, camminare di piu’, fare sport, essere meno attaccato alle sue cose, essere piu’ coraggioso ed osare, cambiare vita, cambiare lavoro (nel caso di Fred!), fare qualche massaggio, fare un po’ di sauna, mangiare prevalentemente cibi dal gusto piccante, amaro ed astringente per abbassare kapha.

Se dovessimo trattare Barney?

Il suo amico Barney, invece, e’ il suo esatto contrario: carnagione chiara, si scotta al sole, ha lentiggini e nei sparsi su tutto il corpo. Mangia e brucia tutto in un baleno, e’ un tipetto nervoso, certe volte litigioso, al lavoro sgomita per arrivare dove vuole. Ha un coraggio da leone, bei muscoli lunghi ed affusolati (Barney nel cartoon non e’ proprio cosi’….ma lasciatemi la “licenza poetica”🙈), ma spesso soffre di reflusso o acidita’ di stomaco. Soprattutto quando e’ sotto pressione per il lavoro e non ottiene cio’ che vuole.

Come tratteremo l’agni di Barney?

Barney dovrebbe trovare un attimo requie, cioe’ dovrebbe cercare un po’ di calma dentro di se’. Fare uno sport molto dinamico per scaricare la frustrazione e poi cercare (solo una volta sfinito!!!😜) di meditare un po’.

Per l’ ayurveda Barney possiede un tiksagni, cioe’ un agni molto accelerato che gli procura molta acidita’, secchezza della gola, alito cattivo, sensazioni di bruciore ed una sudorazione maleodorante.

Altra cosa che Barney dovrebbe imparare e’ sicuramente la moderazione del giudizio verso di se’ e verso gli altri.

Il lavoro di Barney come quello di Fred non e’ solo a livello fisico, ma anche mentale e sottile…..cosa ormai risaputa per i lettori di questo blog.

La faccenda “agni”….

Il fuoco digestivo in ayurveda e’ una faccenda molto, ma molto importante ed ogni dosha ha un suo agni caratteristico. Nella descrizione sopra manca quello di vata (vishamagni) e naturalmente samagni (un agni in equilibrio).

Quello che posso suggerirvi, senza mai avervi visto, e’ di ragionare sulle vostre abitudini comportamentali cattive e di cercare conseguentemente di scardirnarle. Come sempre ci vorra’ un po’, ma alla fine la vostra volonta’ prevale sempre. COMPRATE BADILATE DI VOLONTA’!!!!!!! 😂

Di riflettere poi sulle consuetudini mentali: rabbia, invidia, ira, ansia, stress, pigrizia, attaccamento. Individuatele e siate consapevoli. La consapevolezza e’ il primo passo! Ve lo dico per esperienza 😂.

Il secondo passo e’ scegliere di affrontare le vostre “tare” con un qualsiasi percorso che vi faccia sentire bene……

Ragazzi/e e’ proprio venuta l’ora di stare bene con se stessi! Cominciate dal vostro agni!

Namaskar! 🙏

Pamela Golin

Leave a Comment: